Psicologia giuridica e valutazione del danno

Direttori: Prof. Arrigo Pedon, Prof. Serafino Ricci, Prof. Florencio Vicente Castro
Coordinatori scientifico-didattici: Prof. Loredana Petrone, Dott. Clara Amato, Dott. Marilena Cestari.
Tutor: Dott. Francesco Esposito

Colloquio con il Direttore del Corso:  18 Gennaio 2019 alle ore 9,00 presso l’Istituto di Medicina Legale, Viale Regina Elena, 336, II piano, Università “Sapienza” di Roma. 

Inizio delle lezioni: Venerdì 18 Gennaio 2019.

CORPO DOCENTE DELLE EDIZIONI PRECEDENTI
Prof. Arrigo Pedon (Past Preside della Facoltà di Scienze della Formazione della Lumsa) Prof. Serafino Ricci (Presidente del corso di Laurea delle Professioni Sanitarie dell’Università “Sapienza” di Roma) Prof. Florencio Vicente Castro (Preside della Facoltà di Psicologia Università de Extremadura, Spagna) Prof. Mario Fulcheri (Preside della Facoltà di Psicologia dell’Università G. D’Annunzio di Pescara/Chieti); Prof. Angelo Rinella (Preside della Facoltà di Giurisprudenza alla LUMSA); Prof. Gianluca Vago (Preside della Facoltà di Medicina-Chirugia dell’Università di Milano); Prof. Gabriella Pravettoni (Presidente Corso di laurea in Scienze Cognitive, Università di Milano); Prof. Avv. Arnaldo Miglino (Docente a “La Sapienza “ di Roma); Prof. Anna M. Giannini (Docente a la “Sapienza” di Roma); Prof. Roberto Zannotti (Docente alla LUMSA di Roma); Prof. Emanuela Onofri (Docente a la “Sapienza” di Roma); Prof. Stefano Ferracuti (Docente a la “Sapienza” di Roma); Prof. Vincenzo Mastronardi (Docente a la “Sapienza” di Roma); Magistrato Giulio Romano (Giudice del C.S.M.); Magistrato Maria Monteleone (Magistrato di Cassazione); Magistrato Vittoria Correa (Presidente del Tribunale de L’Aquila); Magistrato Cecilia Angrisano (Presidente Tribunale Minorenni de L’Aquila); On. Prof.ssa Maria Burani Procaccini (Senatrice della Repubblica); Magistrato Melita Cavallo (Presidente Tribunale Minorile di Roma); Prof. Franco Lucchese (Docente alla Sapienza di Roma); Prof. Loredana Petrone (Docente all’Università di Chieti); Prof. Anna Baldry (Docente di Psicologia giuridica all’Università di Napoli-2 e Lumsa); Prof. Francesco Massoni (Docente a la “Sapienza” di Roma); Prof. Clara Amato (Docente all’Università di Pisa); Magistrato Claudia Terracina (Tribunale dei Minori di Roma).

CONVENZIONI DI COLLABORAZIONE
Dipartimento di Scienze Anatomiche, Istologiche, Medico legali e dell’Apparato locomotore dell’Università degli Studi “Sapienza” di Roma; Facoltà di Psicologia dell’Università di Extremadura, Spagna; Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Milano; Università LUMSA di Roma: Facoltà di Giurisprudenza e Corso di laurea in Psicologia; Facoltà di Psicologia dell’Università di Salamanca; Università di Roma Tre.

OBIETTIVI FORMATIVI
Il Corso in Psicologia giuridica, Medicina legale e Valutazione del danno ha l’obiettivo di preparare una figura professionale capace di agire le proprie competenze per attività di consulenza, proprie della figura del professionista nello specifico ambito giuridico peritale e medico-legale. Tale figura, altamente specializzata, imparziale e neutrale, deve essere in grado di gestire efficacemente il contenzioso attraverso le più moderne tecniche di negoziazione e facilitare l’accordo tra le parti orientandole verso la soluzione ottimale.

PROFILO PROFESSIONALE
Il Corso intende formare specialisti in ambito giuridico peritale e medico-legale, per l’acquisizione di competenze per la gestione della conflittualità in particolare nelle separazioni, nell’affido familiare, con riguardo alla valutazione del danno secondo la moderna accezione. Il decreto legislativo 4 marzo 2010, n. 28, ha introdotto anche nel nostro ordinamento la procedura di mediazione in materia civile e commerciale, in attuazione dell’art. 60 della legge 19 giugno 2009, n. 69, recante delega al Governo in materia di controversie civili, a sua volta attuativa della direttiva 2008/52/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 21 maggio 2008. Sulla scorta di tali recenti acquisizioni, il Corso vuole contribuire alla formazione di personale competente nei processi di mediazione, quale condizione di procedibilità in una pluralità di materie ove ne siano richieste le specifiche professionalità.

SBOCCHI PROFESSIONALI

La normativa vigente obbliga lo psicologo che intende lavorare nel contesto giuridico peritale a completare la sua formazione professionale con un percorso semestrale in Psicologia Giuridica e con un corso in psicodiagnostica Forense.
Il nostro Corso di Alta Formazione in Psicologia Giuridica e valutazione del danno risponde alla normativa vigente e qualifica lo psicologo nei seguenti ambiti lavorativi:

  • Nell’attività libero professionale in ambito clinico-peritale come Consulente tecnico di ufficio (CTU) del Pubblico Ministero o Perito del Giudice in ambito Civile e Penale, e come Consulente tecnico di parte (CTP) degli Avvocati. (Art. 327 bis c.p.p.);
  • Come Giudice Onorario presso il Tribunale dei Minorenni (art. 4 legge n° 1441 del 27.12.1956 e successive modifiche);
  • Come Giudice Onorario presso la Corte di Appello del Tribunale dei Minorenni (art. 4 legge n°1441 del 27.12.1956 e successive modifiche);
  • Come Perito presso il Tribunale dei Minorenni (art. 221, art. 225 e 232 c.p.p.);
  • Come Collaboratore nei Centri per la Giustizia Minorile (art. 6 D.P.R. n° 448 per concorso pubblico);
  • Come Collaboratore Ausiliario della Polizia Giudiziaria (se il Consulente è anche un Funzionario di Polizia Giudiziaria art. 225 e 232 c.p.p.);
  • Come CTU o CTP in materia di separazione, divorzio e affidamento di minori, nella mediazione familiare, come Consulente tecnico in materia di adozione nazionale e internazionale;
  • Come Perito nelle cause di nullità matrimoniale presso il Tribunale Ecclesiastico;
  • Come Perito nella valutazione dei danni di natura psichica, nella valutazione dell’invalidità civile, per la concessione della patente e del porto d’armi, nella valutazione del danno da Mobbing;
  • Come Esperto presso il Tribunale di Sorveglianza.

LUOGHI DELLA DIDATTICA
Dipartimento di Scienze Anatomiche, istologiche, Medico legali e dell’apparato locomotore, II Piano, Viale Regina Elena, 336 – Roma.

DESTINATARI
Laureati in giurisprudenza, medicina-chirurgia, psicologia e psicoterapia. Possono partecipare altresì tutti coloro che sono in possesso di altro titolo conseguito all’estero e riconosciuto idoneo, o di altro Diploma universitario il cui titolo sia stato preventivamente riconosciuto valido dal Consiglio Didattico-Scientifico del Corso.

NUMERO DI ISCRITTI
Numero massimo di partecipanti: 20
Numero minimo di partecipanti: 10 (ai fini dell’attivazione del Corso)
Se non si raggiungono 10 partecipanti il corso sarà rimanda finché non si raggiunge il numero sufficiente di iscritti